Cordialiter, blog di spiritualità cristiana

I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né novatori, ma tradizionalisti. (San Pio X, Lettera Apostolica “Notre charge apostolique”)

Visualizzazioni totali


Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com
_______________________________
Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.

martedì 30 dicembre 2008

Tradizione Cattolica, bilancio dell'anno 2008


Siamo ormai a fine anno, è tempo di bilanci. Quello riguardante la Tradizione Cattolica è molto positivo. Ricordo alcuni degli eventi più importanti:

- E' aumentato in maniera significativa il numero delle Messe tridentine celebrate nei giorni di precetto.

- E' aumentato il numero complessivo dei seminaristi appartenenti alle società di vita apostolica legate alla Messa tradizionale.

- Sono stati nominati vari vescovi tridentine-friendly.

- La diocesi di Roma, cioè la diocesi del Papa, ha eretto la prima parrocchia personale italiana destinata alla cura pastorale dei fedeli tradizionali.

- La Santa Sede ha riaccolto nella piena comunione ecclesiale i Figli del S.S. Redentore (in passato conosciuti con il nome di Redentoristi Transalpini), comunità tradizionalista che segue la spiritualità dell'ordine religioso fondato dal grande missionario partenopeo, Sant'Alfonso Maria de Liguori.

- Sono sorti nella diocesi di Albenga-Imperia, grazie allo zelo apostolico di Mons. Mario Oliveri, i Benedettini dell'Immacolata, comunità religiosa in formazione che, sono fiducioso, avrà in avvenire uno sviluppo esponenziale, così come è accaduto ai benedettini di Le Barroux.

- Il Papa ha concesso a un monastero trappista tedesco di tornare non solo all'antica forma liturgica, ma anche all'antica e molto austera Regola religiosa.

- I Frati Francescani dell'Immacolata (attualmente uno degli ordini più zelanti), hanno aderito al Motu Proprio “Summorum Pontificum”, apportando una benefica ventata d'intensa vita spirituale, che spero possa contagiare l'intero movimento tradizionale. L'amore per la liturgia antica non deve essere l'unico segno di riconoscimento dei cattolici tradizionali. Ben vengano dunque tutti coloro che apportano esperienze di vita autenticamente cristiane.

Come non rendere grazie a Dio per tutto ciò?

Ovviamente non ci sono state solo rose e fiori, sono infatti proseguite in vari modi le persecuzioni dei denigratori della Messa gregoriana, ma come ho già spiegato qualche settimana fa, costoro contribuiscono indirettamente alla crescita del movimento liturgico legato alla forma straordinaria della liturgia.

Per quanto riguarda invece il blog Cordialiter, inaugurato nel primo trimestre del 2008, penso che il bilancio possa essere chiuso in nero (chi ha studiato ragioneria sa che chiudere il bilancio in nero significa che c'è stato un risultato positivo, mentre chiuderlo in rosso significa che c'è stata una perdita d'esercizio). Per bilancio positivo, intendo dire che c'è stato un discreto numero di visitatori, anche se, ad essere sincero, il risultato è al di sotto delle mie aspettative. Penso di non essere riuscito a promuovere adeguatamente il blog, pertanto la maggioranza dei naviganti tradizionalisti italiani, non conosce l'esistenza di questo sito. Deluso? Non proprio. Ciò che importa davvero è combattere la buona battaglia in difesa della Fede, il resto è vanitas vanitatum.