Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

sabato 17 aprile 2010

Lettura del Corano in un centro parrocchiale veneto


Il giovane fedele laico Lorenzo Magnabosco, membro dell'Associazione Una Voce, ha scritto al Romano Pontefice una lettera nella quale ha denunciato quel che è avvenuto lo scorso 6 marzo presso il centro parrocchiale adiacente alla chiesa di Montecchia di Crosara, in provincia di Verona, ricompresa però nel territorio della diocesi di Vicenza.

Quella sera si è tenuta dapprima un’esposizione dei cinque pilastri della religione maomettana da parte dell’imam Ashraf Alì, del Centro Islamico di Verona, indi una preghiera interreligiosa "catto-islamica", innanzi a un pubblico di parrocchiani frastornati. Alla presenza e col consenso del reverendo mons. Franco Coffetti, parroco di Montecchia di Crosara e di don Elio Nizzero, parroco di San Giovanni Ilarione, entrambi del clero vicentino, il reverendo don Sergio Marcazzani ha pregato le prime sure del Corano. Don Marcazzani, del clero veronese, è parroco moderatore dell’Unità Pastorale della Lessinia Orientale (diocesi di Verona), ed è legato da amicizia al ben noto comboniano padre Alex Zanotelli (missionario molto stimato negli ambienti comunisti).