Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

sabato 18 giugno 2011

Figli del Sacro Cuore di Gesù

Uno dei momenti più alti del fecondo governo episcopale di Mons. Claudio Giuliodori si è avuto Sabato 18 giugno 2011 alle ore 18, quando le porte della Cattedrale San Giuliano di Macerata si sono aperte per accogliere la lunga processione per la Celebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo nei primi Vespri della Solennità della SS. Trinità per la consacrazione dei dodici “Figli del Sacro Cuore di Gesù”.

Un nome tradizionale legato al culto al Sacro Cuore di Gesù in onore del quale fu realizzato il pellegrinaggio a Paray Le Monial il 19 agosto 2010, punto di svolta, allorché i membri del nuovo istituto decisero di cambiare per sempre la loro vita abbracciando, in modo perpetuo, i consigli evangelici di obbedienza, povertà e castità.

Le dieci donne e i due uomini sono stati accompagnati dai fondatori dell'Associazione Mariana "Regina dell'Amore" e dei Consacrati "Figli del Sacro Cuore di Gesù", Maria Chiaramoni, anch'essa con un lumino in mano a significare l'unione con i consacrandi, e Giampaolo Nerpiti, che portava il Direttorio cioè la regola della Comunità.

Dopo la loro risposta al vescovo, i consacrandi si sono inginocchiati e prostrati a terra per ricevere la grazia santificatrice dello Spirito Santo, hanno professato la loro fede e ricevuto l'anello e il Breviario, simboli della loro appartenenza alla Chiesa; ognuno ha poi posto la propria firma accettando così la regola di povertà, castità e obbedienza.
La Cattedrale di San Giuliano era strapiena di fedeli: molti i concelebranti, i seminaristi e, per la prima volta dopo diversi anni, è potuto finalmente risuonare il Canto Gregoriano, il canto tipico della Chiesa.

Un altro importante giorno sarà mercoledì 22 giugno quando il Santo Padre Benedetto XVI incontrerà questa nuova realtà in udienza dove saluterà personalmente i Fondatori e il Superiore Generale accompagnati dal Vescovo Mons. Claudio Giuliodori.

(Si ringrazia Andrea Carradori per l'articolo e la sua amica Elisabetta Nardi per le foto)