Cordialiter, blog di spiritualità cristiana

I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né novatori, ma tradizionalisti. (San Pio X, Lettera Apostolica “Notre charge apostolique”)

Visualizzazioni totali


Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com
_______________________________
Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.

lunedì 30 aprile 2012

La Fraternità San Pio X sarà la nuova milizia di arditi della Chiesa?

Le forze armate degli Stati nazionali, oltre alle truppe ordinarie dispongono di truppe speciali che si contraddistinguono per la dura preparazione militare e per l'ardimento mostrato in battaglia.

La Chiesa pellegrina sulla terra è chiamata “Chiesa militante”, poiché è incessantemente impegnata a combattere la battaglia spirituale per la salvezza delle anime. Militia est vita hominis super terram (Iob 7,1). I fedeli che ricevono il sacramento della Cresima, diventano soldati di Gesù Cristo e formano una sorta di esercito spirituale che con le armi della preghiera, della penitenza, del buon esempio e dell'apostolato, ha il dovere di lottare per giungere alla propria santificazione e alla conversione degli eretici e degli infedeli. A tal fine, la Chiesa ha avuto a disposizione nel corso dei secoli delle vere e proprie “truppe speciali” che si sono distinte per il coraggio e l'ardore nel combattimento. Mi riferisco principalmente ad alcuni ordini religiosi quali i francescani e i domenicani che contrastarono le pericolose eresie dei valdesi e degli albigesi; penso anche agli eroici gesuiti che contrastarono le eresie luterane e calviniste.

Adesso c'è bisogno di un agguerrito battaglione di arditi che contrasti la disastrosa eresia neo-modernista. Credo che la Fraternità Sacerdotale San Pio X abbia le capacità per assumere questo difficile compito. Molto dipenderà dal tipo di status canonico che le verrà concesso dalla Santa Sede. Con la nascita dell'Ordinariato Personale "San Pio X", questi preti potranno svolgere apostolato ovunque li invierà il proprio superiore, senza chiedere permesso ad alcun vescovo diocesano. Se un tale progetto andasse in porto, vi immaginate quali potrebbero essere i benefici per la Chiesa Cattolica? Sarebbero davvero incalcolabili! Inoltre non ci sarebbero più dei casi “Thiberville”, poiché in situazioni analoghe sarà sufficiente rivolgersi al superiore dell'Ordinariato San Pio X e chiedergli di istituire una parrocchia personale per fedeli legati alla liturgia antica. Vi confesso che sto scalpitando nell'attesa che sorga un sì felice giorno.