Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

giovedì 8 novembre 2012

Guai in vista


Mancano ormai pochi mesi alle elezioni politiche, e stando così le cose, l'Italia rischia di cadere nelle mani delle sinistre. È da ingenui illudersi che i progressisti metteranno in moto l'economia, creeranno milioni di posti di lavoro per i giovani, renderanno la società più equa e solidale. Queste sono fiabe per bambini. Le uniche vere "riforme" che tenteranno di fare le sinistre saranno quelle "a costo zero", cioè varare il matrimonio civile omosessuale, consentire alle coppie gay di adottare gli orfanelli, legalizzare le droghe leggere, velocizzare i tempi dei divorzi, liberalizzare l'inseminazione artificiale, legalizzare l'eutanasia, ecc.

Queste "riforme" ci attireranno giustamente numerosi castighi divini, e temo che la crisi economica che flagella l'Italia peggiorerà ulteriormente.

Ma i "democristiani" che fanno per tentare di arginare il pericolo progressista? Ne parlerò in un prossimo post.