Cordialiter, blog di spiritualità cristiana

I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né novatori, ma tradizionalisti. (San Pio X, Lettera Apostolica “Notre charge apostolique”)

Visualizzazioni totali


Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com
_______________________________
Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.

venerdì 13 settembre 2013

Satana e la popolarità di Papa Francesco

Probabilmente Papa Francesco è il personaggio pubblico più popolare della terra. Speriamo che da tutto questo entusiasmo nei suoi confronti possa nascere qualcosa di buono per la Chiesa, ad esempio un ritorno in massa dei fedeli alla pratica dei sacramenti. Vedremo quel che accadrà. Tuttavia sappiamo che il diavolo non va mai in vacanza, certamente starà studiando una strategia per cercare di trarre qualche vantaggio da questa situazione. Non penso che il capo delle bestie infernali voglia starsene alla finestra con le zampe in mano a vedere come andranno le cose nella Chiesa. Lui è capace solo di odiare e fare del male, vorrebbe vederci tutti dannati all'inferno, e per raggiungere questo obiettivo non risparmia energie. Ordinariamente quando vuole legare le mani a un Papa, semina zizzania nei suoi confronti, cioè tramite i suoi amichetti nemici della Chiesa orchestra delle campagne denigratorie contro il Romano Pontefice per gettargli fango mediatico e fomentare la sfiducia del popolo nei suoi confronti. Pensiamo ad esempio a quel che avvenne al grande Pio IX, contro cui fomentò l'odio dei nemici della Chiesa, i quali lo infangarono con ingiurie e calunnie. Persino da morto il loro odio non si placò e tentarono addirittura di gettare il suo corpo nel Tevere.

Secondo me il demonio contro Papa Francesco sta pensando a un'altra strategia che consiste nell'orchestrare una campagna mediatica favorevole nei suoi confronti per poi tentare di condizionare le sue scelte con la "sudditanza psicologica". Per esempio tenterà di insinuargli nella mente pensieri di questo tipo: "Hai visto quanto sei popolare? Quasi tutti i potenti della terra ti elogiano pubblicamente. Anche gran parte dei media ti osanna. Se vuoi conservare la tua popolarità non devi fare dichiarazioni contro l'aborto, il divorzio, i matrimoni omosessuali, l'educazione sessuale nelle scuole, e cose di questo tipo, altrimenti la gente resterà delusa, i giornali cominceranno a criticarti, e la tua popolarità crollerà a terra."

Sì, pensieri del genere sono delle vere tentazioni diaboliche, ma io sono fiducioso che il Papa non si lascerà irretire dal demonio, e al momento opportuno dirà quel che dovrà dire, anche a costo di perdere un po' di popolarità. Ciò che conta è piacere a Dio, non agli uomini. Nell'ora della morte verremo giudicati da Cristo, non dai capi delle logge massoniche che controllano gran parte dei mezzi d'informazione.

Preghiamo per il Papa, affinché compia sempre la volontà di Dio, costi quel che costi.