Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

mercoledì 11 dicembre 2013

Strasburgo, sconfitto il fronte abortista

Al Parlamento Europeo di Strasburgo le sinistre volevano approvare un documento che avrebbe raccomandato ai Paesi dell'UE di varare leggi per dichiarare l'aborto “diritto umano”, impedire l'obiezione di coscienza ai medici antiabortisti, permettere alle minorenni di abortire senza il permesso dei genitori, promuovere la propaganda omosessualista nelle scuole, ecc.

Ieri si è votato su questo documento, e con 334 voti contro 327, è stato bocciato il tentativo del fronte progressista di dare l'ennesima picconata contro il diritto alla vita, il diritto all'obiezione di coscienza, ...e il diritto a non essere indottrinati nelle scuole dalla propaganda gay.  :-)

Si tratta di una dura sconfitta per socialisti e comunisti, nonostante il poderoso appoggio degli ambienti massonici, i quali controllano una grossa fetta del mondo dell'informazione.

Bisogna tenere alta la guardia, i progressisti prima o poi torneranno alla carica non solo per cercare di demolire gli ultimi resti della civiltà cristiana, ma anche per imporre le loro dottrine a coloro che non vogliono accettarle, come sarebbe il costringere i ginecologi e le ostetriche a praticare gli aborti contro la propria coscienza. Sarebbe un atto tirannico in stile stalinista! L'UE non deve diventare l'Unione Sovietica Europea!