Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

lunedì 27 gennaio 2014

Il nuovo movimento liturgico festeggia la nomina del vescovo di Ventimiglia

Da Roma è giunta una notizia molto positiva: un figlio spirituale di Mons. Mario Oliveri è stato nominato vescovo della diocesi di Ventimiglia - San Remo. Si tratta del direttore del seminario della diocesi di Albenga – Imperia, Mons. Antonio Suetta (nella foto a lato mentre offre all'Eterno Padre la Vittima immolata in espiazione dei nostri peccati). Mons. Suetta (51 anni) è un ecclesiastico molto sensibile alle tematiche che stanno a cuore al nuovo movimento liturgico. La speranza è che mediante la Liturgia celebrata con devozione e sacralità, riesca a promuovere un rilancio delle vocazioni sacerdotali. Oggi c'è tanto bisogno di seminari diocesani che formino sacerdoti secondo il cuore di Cristo, cioè pieni di carità e di zelo per la salvezza delle anime. Affinché un prete possa compiere efficacemente il suo apostolato c'è bisogno che in seminario riceva un'ottima preparazione, non solo da un punto di vista liturgico, ma anche dottrinale e ascetico. È necessario soprattutto uno studio approfondito (non superficiale) della Teologia Morale per poter amministrare con frutto il sacramento della Confessione.

Auguro al nuovo vescovo di Ventimiglia di poter formare numerosi e santi sacerdoti, e di promuovere anche le vocazioni alla vita religiosa, per il bene delle anime e la maggior gloria di Dio.