Cordialiter, blog di spiritualità cristiana

I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né novatori, ma tradizionalisti. (San Pio X, Lettera Apostolica “Notre charge apostolique”)

Visualizzazioni totali


Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com
_______________________________
Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.

martedì 15 aprile 2014

Le donne con il velo in chiesa

Il vecchio Codice di Diritto Canonico del 1917 prescriveva che le donne in chiesa avessero il capo coperto, soprattutto al momento della Comunione. Invece, il Codice attualmente in vigore non prescrive nulla al riguardo, pertanto le donne non sono più obbligate ad indossare il velo. Tuttavia, questa antica e venerabile usanza rimane una pratica conveniente, soprattutto quando una donna partecipa alla Messa tradizionale.

L'usanza di indossare il velo in chiesa derivava da quanto venne disposto in proposito da San Paolo Apostolo, o meglio dallo Spirito Santo per mezzo di San Paolo. Ci sono vari motivi che inducono ad auspicare il ripristino dell'uso del velo. Uno di questi è che il capo coperto rappresenta un segno naturale di umiltà. Oggi molte donne vanno in giro vestite in maniera indecente, con minigonne o altri abiti provocanti e scandalosi che causano una miriade di peccati mortali. Al contrario, vedere in chiesa una donna vestita con abiti modesti e col capo coperto, è edificante quasi quanto una predica sul decoro dell'abbigliamento cristiano.

Alle lettrici del blog mi permetto di chiedere umilmente di ricominciare ad utilizzare un velo, o un foulard sul capo, quando vanno alla Messa tridentina.