Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

sabato 20 settembre 2014

Circa i rumors sul Cardinale Burke

Una lettrice del blog mi ha confidato di essere rimasta colpita dalle indiscrezioni giornalistiche riguardanti il Cardinale Raymond Leo Burke. Ecco ciò che penso in proposito.



Cara sorella in Cristo, 
                                        ho una grande stima nei confronti del Cardinale Burke. I modernisti hanno una visione immanentista della vita; noi invece dobbiamo avere una visione soprannaturale di tutto ciò che accade. Non sappiamo se i rumors giornalistici sul suo conto sono fondati oppure no, ma se ad ottobre questo zelante Principe di Santa Romana Chiesa verrà destituito dal suo incarico, ciò avverrà in vista di un bene più grande. Ti confesso che se venisse eletto arcivescovo di Chicago (come si è vociferato), la riterrei una buona notizia, perché lì potrebbe fare del bene a tante anime e formare tanti buoni giovani preti, come ha fatto in passato a La Crosse e anche a Saint Louis. Se invece verrà eletto Patrono dei Cavalieri di Malta, dovremo comunque cercare di vedere la cosa in maniera soprannaturale: nulla capita per cieco caso, ma tutto avviene perché Dio l'ha voluto, o almeno lo ha permesso, per trarne un bene maggiore.

Persino il male viene permesso (permettere non significa volere) in vista di un bene maggiore. Per esempio il Signore non voleva che i sabei rubassero il bestiame al Santo Giobbe, ma permise che ciò avvenisse per trarne un bene maggiore, infatti quel sant'uomo dimostrò di avere una pazienza eroica (perché si rassegnò con pace a tutte le avversità che lo colpirono) e accumulò grandi meriti per il Cielo.

Preghiamo per il Cardinale Burke, affinché accolga con la pazienza di Giobbe qualsiasi decisione che eventualmente verrà presa sul suo conto. Del resto, se andrà davvero tra i Cavalieri di Malta...avrà più tempo libero per andare in giro per celebrare la Messa tridentina e dedicarsi ad altre forme di apostolato attivo.  :-)

Coraggio, confidiamo in Dio e non resteremo delusi.

In Corde Matris,

Cordialiter