Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

sabato 3 gennaio 2015

30.000 dollari per studiare in seminario e giungere al sacerdozio?

La mia carissima collaboratrice Chantal, mi ha fatto conoscere un sito internet straniero che raccoglie fondi per aiutare i seminaristi e i religiosi poveri. 


Cara sorella in Cristo,
                                         certamente è interessante il fatto che alcune persone aiutano economicamente i seminaristi poveri che desiderano abbracciare il sacerdozio cattolico. Ogni singolo sacerdote è prezioso per il Corpo Mistico di Cristo perché può assolvere i peccati e offrire il Santo Sacrificio. Quindi se con la raccolta fondi si riesce a salvare anche una sola vocazione, è un sacrificio non sprecato.

Però, devo dirti che sono un po' dispiaciuto del fatto che per frequentare certi seminari ci vogliano un sacco di soldi. Se non ricordo male, tempo fa su un sito ufficiale di un istituto sacerdotale ho letto che i seminaristi devono pagare una retta annua di circa 4 o 5.000 dollari. Quindi ci vuole una barca di soldi (circa 30.000 dollari) per fare i 6 anni di seminario e arrivare al sacerdozio. In questo modo non è semplice per un ragazzo povero permettersi di pagare la retta ed essere ordinato sacerdote in quell'istituto, anche se presumo che vengano accettati anche ragazzi poveri che possono essere mantenuti in seminario grazie alle offerte dei benefattori. Comunque sia, preferirei che non venissero mai chiesti soldi ai seminaristi. È più evangelico affidarsi alla sola Provvidenza per recuperare le spese. In una biografia del mio amatissimo San Luigi Orione ho letto che questo zelante e caritatevole sacerdote un giorno confidò a un suo stretto collaboratore che le sue Opere che venivano finanziate tramite le rette pagate dai beneficiari erano tutte in perdita, mentre le Opere finanziate solo grazie alla Provvidenza erano tutte in attivo.  :-)

Io sono amico dei sacerdoti dell' [...nome di un istituto sacerdotale...], i quali non chiedono soldi ai loro numerosi seminaristi, vivono in maniera semplice, e non gli manca mai il necessario. Penso che il loro stile di vita semplice ed evangelico dovrebbe essere imitato maggiormente.

Ti saluto cordialmente nei Cuori di Gesù e Maria,

Cordialiter