Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

mercoledì 24 febbraio 2016

Dobbiamo prepararci ad elezioni anticipate?


I vecchi catechismi insegnano che Dio, essendo infinitamente giusto, premia il bene e castiga il male. Spesso coloro che compiono dei peccati vengono puniti dal Signore già su questa Terra. Ovviamente Dio “castiga quelli che ama” (come insegna San Paolo), nel senso che punisce i peccatori per convertirli, e invia le croci pure ai santi per farli diventare ancora più santi (come fece col Santo Giobbe).


Ho notato che il Signore punisce in modo particolare coloro che appoggiano il riconoscimento giuridico delle coppie omosessuali. Potrei farvi molti esempi in proposito, ma ne riporto solo alcuni:

- Nel 2007 il governo delle sinistre guidato da Romano Prodi tentò di approvare i “DiCo” (diritti dei conviventi). Si scatenò una forte opposizione nel Paese e la proposta di legge saltò per aria. Inoltre, pochi mesi dopo, il governo cadde e il parlamento venne sciolto in anticipo per l'impossibilità di dar vita a un nuovo esecutivo.

- Gianfranco Fini quando da leader di Alleanza Nazionale si dichiarava favorevole alla difesa delle radici cristiane dell'Europa (a quei tempi era amico di Roberto De Mattei), prendeva il 12% dei voti. Poi quando si è spostato su posizioni politiche “liberaldemocratiche” e ha affermato pubblicamente di essere favorevole al riconoscimento giuridico delle coppie gay, ha preso solo lo 0,4% dei voti e non è stato rieletto dal popolo.

- Il Presidente della Repubblica Francese, Hollande, invece di fare qualcosa di concreto per rilanciare in maniera efficace l'economia e aiutare le fasce deboli della popolazione, ha pensato a sostenere l'approvazione del matrimonio omosessuale. Ma da allora è andato avanti di disfatta in disfatta elettorale, e attualmente il suo partito è solamente al terzo posto tra le preferenze degli elettori, e molto probabilmente alle prossime elezioni presidenziali Hollande non riuscirà nemmeno ad arrivare al ballottaggio.

- Nel 2013 Ignazio Marino (esponente di spicco del Partito Democratico) è stato eletto sindaco di Roma. Tra le sue iniziative più note vi è stata quella di far trascrivere nei registri comunali i matrimoni omosessuali contratti all'estero. Ma il suo governo cittadino è stato colpito da diverse polemiche e alla fine è stato “dimissionato” dalla maggioranza dei consiglieri comunali.

Adesso Matteo Renzi si sta impegnando molto per far approvare il disegno di legge Cirinnà col quale verrebbero riconosciute giuridicamente le coppie omosessuali, alle quali verrebbero concessi diritti che attualmente spettano alle famiglie basate sul matrimonio tra un uomo e una donna. Staremo a vedere cosa accadrà in futuro, ma già i sondaggi dicono che il Partito Democratico sta crollando nelle intenzioni di voto degli elettori (nonostante molti telegiornali e quotidiani nazionali parteggino vistosamente per Renzi), e dal 40,8% delle elezioni europee del 2014, adesso è sprofondato intorno al 30%. Insomma, votare a favore delle coppie gay, oltre ad essere peccato mortale, attira pure i castighi divini sui responsabili.