Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

lunedì 18 aprile 2016

Il fallimento della società "senza Dio"

Tempo fa un lettore che vive negli USA mi ha confidato di voler tornare in Italia, ma...


Gentile Cordialiter,
                                        mi chiamo [...] e le scrivo riguardo al post sulle scuole familiari. E' da un paio di mesi che avevo avuto la medesima idea riportata in "Crociata per un'educazione scolastica cattolica".

Attualmente vivo con mia moglie e mia figlia in California ma desideriamo rientrare in Europa, o meglio in Italia tra un paio di anni. Per non fare le cose in maniera affrettata, equivalente a non far nulla e finire per mandare nostra figlia alla scuola statale, ci eravamo dati un tempo di cinque anni per definire i programmi, scrivere delle dispense per le materie di cui siamo competenti e prendere contatti con altre persone interessate ad un tale progetto. Qualora ritornassimo in Italia, con ogni probabilità, rientreremmo a [...], pertanto siamo interessati ad entrare in contatto con persone della zona interessate al progetto di scuola familiare.

[…] Accanto alle materie della scuola statale, di cui si possono occupare i genitori, sarebbe opportuna la disponibilità di sacerdoti antimodernisti (o almeno di fedeli con una profonda preparazione) che si impegnassero nell’insegnamento della religione cattolica. Sarebbe meravigliosa una scuola in cui si insegna il catechismo e si studiano gli scritti e le vite dei Santi. Nei prossimi mesi, riordinerò gli appunti universitari di matematica, fisica e statistica che potrebbero tornar utili in futuro per l’insegnamento di dette materie e nei prossimi giorni provvederò a segnalare la sua iniziativa ad alcune persone che potrebbero essere interessate.

Per rispondere alle ultime domande, trovandomi fuori dall’Italia, attualmente non sono disponibile per le lezioni, tuttavia qualora rientrassi sarei lieto di contribuire al progetto, e fin da ora gradirei essere in contatto con altre famiglie di [...] interessate al progetto di scuola familiare tradizionale. 

Preghiamo per il fiorire delle scuole familiari tradizionali, se sono secondo la volontà del Signore. 

Un carissimo saluto,
(lettera firmata)


Carissimo in Cristo,
                                      dammi pure del tu, lo preferisco. Anche io spero che in Italia, come avviene già negli Stati Uniti d'America, fioriscano le scuole familiari (home schooling). Non vedo alternative: le scuole statali sappiamo che sono nelle mani dei progressisti, quelle private sono in non pochi casi nelle mani dei modernisti e comunque costano molto. Quindi l'home schooling è l'unica strada praticabile per chi ha un reddito medio-basso e non vuole che i propri figli vengano indottrinati dal regime culturale progressista-modernista.

Capisco che tu e tua moglie vogliate tornare in Italia, ma per il momento ve lo sconsiglio. Qui la situazione è drammatica, c'è una crisi spaventosa e non si vede la via d'uscita. Per uscire dalla crisi bisognerebbe che la Pubblica Amministrazione pagasse i circa 100 miliardi di debiti nei confronti dei propri fornitori e vengano rilanciate le opere pubbliche, ma non ci sono i soldi per fare queste cose, e la Banca Centrale Europea, a differenza della Federal Reserve americana, non può prestare soldi agli Stati. Quindi per far quadrare i conti la pressione fiscale è sempre più elevata, basti pensare alle imposte sui risparmi, sulla benzina, sui redditi, sulle case, ecc. La disoccupazione è a livelli tragici, molte aziende falliscono, altre preferiscono delocalizzare all'estero (non solo in Cina o in India, ma persino in Svizzera e in Austria), le banche hanno ridotto i prestiti a imprese e famiglie, milioni di anziani percepiscono pensioni troppo basse, c'è gente che addirittura per trovare qualcosa da mangiare va a rovistare nei bidoni dei mercati rionali per trovare degli scarti di merce. In altri Paesi come la Grecia e il Portogallo la situazione è ancora più grave. Se non si fa qualcosa per cambiare le cose, rischiamo veramente di fallire. Ecco in che condizioni ci hanno ridotto i laicisti, i quali volendosi emancipare dalla Legge Eterna, hanno costruito una società edonistica "senza Dio" che sta fallendo miseramente.

Approfitto dell'occasione per porgerti i miei più cordiali e fraterni saluti in Corde Regis,

Cordialiter