Cordialiter, blog di spiritualità cristiana

I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né novatori, ma tradizionalisti. (San Pio X, Lettera Apostolica “Notre charge apostolique”)

Visualizzazioni totali


Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com
_______________________________
Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.

giovedì 11 agosto 2016

Il modernismo annebbia le coscienze

Una signora mi ha scritto una breve riflessione circa uno dei peggiori danni causati dal modernismo.


Ciao D.
Apprezzo che tu mantenga l'anonimato dei lettori.

[…] È vero ciò che dici tu, che i modernisti hanno raggiunto un'età avanzata ed è solo questione di tempo, ma hanno fatto tanti danni. Nel mio piccolo lo vedo: molti di quelli che sono più fedeli alla preghiera e ai sacramenti, hanno come perso la bussola, non sanno più distinguere il bene dal male, non hanno una conoscenza vera dell'insegnamento della Chiesa. 

Cerchiamo di fare, ognuno nel proprio ambito, il massimo del bene che possiamo fare, di combattere la buona battaglia come dice S. Paolo. Poi, se le cose migliorano, bene; in caso contrario, nessuno ci può togliere la pace che il Signore ci dona. E la certezza che Lui vince, ha già vinto.

Cari saluti
(lettera firmata)


Cara sorella in Cristo,
                                            pubblico in forma anonima le e-mail che mi scrivono i lettori anche perché in questo modo non scoraggio dallo scrivermi coloro che temono di veder pubblicato il proprio nome sul blog.

Per quanto riguarda la tua riflessione sugli effetti devastanti del modernismo, devo dirti che anche io ho notato che ci sono molti fedeli che pur facendo vita devota (pregano, vanno a Messa, partecipano a pellegrinaggi, fanno letture spirituali, ecc.), tuttavia hanno le idee confuse su ciò che è moralmente lecito e ciò che non lo è. Spesso su temi spinosi come la fornicazione, l'omosessualità, la contraccezione, le mode indecenti, gli spettacoli scandalosi, e tante altre cose, la pensano più o meno come i laicisti, magari tentando di fare assurdi compromessi tra Vangelo e mondanità.

I modernisti si stanno estinguendo come i mammut (conosci qualche giovane under 35 che legge i libri dei teologi eterodossi? Penso proprio di no), ma stanno lasciando devastazioni e macerie spirituali alle loro spalle. Bisogna rimboccarsi le maniche e ricostruire ciò che hanno distrutto, a cominciare da una vita cristiana vissuta nella fedeltà a ciò che la Chiesa ha sempre insegnato. Vivere il cristianesimo in maniera coerente è un potente mezzo di apostolato. 

Approfitto dell'occasione per porgerti cordiali e fraterni saluti in Gesù e Maria,

Cordialiter