Cordialiter, blog di spiritualità cristiana

I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né novatori, ma tradizionalisti. (San Pio X, Lettera Apostolica “Notre charge apostolique”)

Visualizzazioni totali


Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com
_______________________________
Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.

lunedì 8 agosto 2016

Messa per i parenti defunti dei sostenitori del blog

Sant’Alfonso Maria de Liguori nell'aureo libretto intitolato “Del gran mezzo della preghiera” insegna che in virtù del precetto della carità fraterna abbiamo il dovere di aiutare anche le anime sante del purgatorio, le quali soffrono atrocemente in attesa di poter unirsi per sempre con la Santissima Trinità nella Patria celeste. Tutti quanti noi abbiamo dei parenti defunti, e può darsi che alcuni di loro in questo momento stiano soffrendo in purgatorio, poiché per unirsi con Dio in paradiso bisogna avere l’anima completamente linda, cioè senza alcuna macchia di peccato, anche solamente veniale. In che modo possiamo aiutare questi nostri parenti, che magari quando erano su questa Terra ci amarono e faticarono tanto per noi? Il modo più efficace per soccorrere le anime sante del purgatorio è quello di offrire in loro suffragio il Santo Sacrificio della Messa, nel quale si rinnova in maniera incruenta l’oblazione del Redentore Divino che si offre alla Santissima Trinità come Vittima di espiazione. Nessun sacrificio è più gradito a Dio di quello di suo Figlio Gesù.

Se i miei blog sono ancora aperti e posso dedicare molto tempo per aggiornarli e rispondere a centinaia di e-mail al mese, il merito è dei sostenitori che con le loro libere donazioni finanziano l’enorme lavoro che c’è dietro a tutto ciò. Grande è la mia gratitudine per tutti i lettori che anche solo una volta mi hanno inviato un contributo. Per ricompensare la vostra generosità ho chiesto a un gentilissimo prete che segue il blog di celebrare una Messa in suffragio dei parenti defunti dei sostenitori del blog, cioè di coloro che almeno una volta mi hanno inviato un libero contributo, anche minimo, per finanziare il proseguimento del lavoro che occorre per gestire i miei blog, i quali da alcuni mesi hanno sfondato quota 2 milioni di visite. 

Ringrazio di cuore questo sacerdote (questa è la terza volta che celebra una Messa per le mie intenzioni), il quale non solo non mi ha mai chiesto la legittima offerta, ma addirittura è lui stesso uno dei più generosi finanziatori del blog. Dio lo ricompensi coi Suoi ineffabili doni spirituali e con la grazia della perseveranza finale!

I vostri parenti defunti che attualmente si trovano a penare in purgatorio e che otterranno un abbreviamento delle sofferenze grazie alla Messa che voi avete ottenuto in loro favore, certamente si sdebiteranno con voi che li avete aiutati. Le preghiere delle anime purganti in favore dei viventi sono molto gradite al Signore. Anche dopo la liberazione dal purgatorio, quando finalmente possono godere la visione beatifica di Dio, continuano ad essere grate verso coloro che le hanno aiutate ad abbreviare le atroci sofferenze che le hanno purificate. La principale sofferenza di queste anime sante è causata dall'ardente desiderio di unirsi con Dio, Essere infinitamente buono e degno di essere amato sopra ogni cosa, ma di dover temporaneamente attendere l’unione eterna con Lui in Cielo.

Il caritatevole prete che ha accettato la mia richiesta mi ha detto che celebrerà la Messa in suffragio dei vostri parenti defunti domenica 14 agosto.