Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

martedì 16 agosto 2016

Risposta a Chantal

Ieri Chantal mi ha inviato un messaggio audio al quale rispondo sul blog.


Carissima in Cristo, 
                                     sono contento che usi il velo e fai la Comunione in ginocchio anche quando ti capita di assistere al Novus Ordo (è anche un buon esempio per il prossimo, visto che oggi molti non credono più nella Presenza Reale). L'unico problema è che ci sono dei preti modernisti che fanno storie se un fedele si inginocchia.

Mi fa piacere sapere che avete cantato "ad una sola voce" la Salve Regina. In questo modo, anche se eravate di diverse nazionalità, avete potuto cantare insieme. Non pensavo che la “Salve Regina” in gregoriano fosse conosciuta da tanti fedeli che frequentano solo il "Novus Ordo", immaginavo che fosse roba per fedeli "more antiquo". :-)

Ho recitato il Rosario secondo l’intenzione del Cardinale Burke, ossia in riparazione dei sacrilegi fatti in America dai satanisti in sfregio della solennità dell’Assunta. Che Dio li converta!

Per quanto riguarda il tuo timore dell’ISIS, devo dirti che anche altre lettrici mi hanno manifestato la stessa preoccupazione; i maschi invece sembrano meno preoccupati. A dir la verità, anche io non ho paura degli islamisti, al massimo possono uccidermi “in odium fidei”. Che onore morire a causa della fede in Cristo! Sant’Antonio ardeva dal desiderio di essere martirizzato dai seguaci di Maometto!

No, non sono i jihadisti a farmi paura (del resto stanno perdendo terreno in Siria, Irak e Libia, figuriamoci se riescono ad invadere l’Italia), mi preoccupano maggiormente i laicisti, gli omosessualisti, i massoni, i modernisti, e i progressisti di tutte le risme che stanno uccidendo innumerevoli anime allontanandole da Dio, trascinandole al peccato, e poi facendole precipitare all’inferno. Sì, sono molto più preoccupato degli errori morali diffusi dai modernisti (pensiamo ad esempio ai rapporti prematrimoniali e a quelli tra divorziati risposati, alla contraccezione, ai matrimoni gay, all’abominevole crimine dell’aborto, agli uteri in affitto, e a tante altre cose immorali “scusate” dai nemici di Cristo) che stanno causando una strage di anime.

Ho sorriso quando mi hai detto che la prima cosa che fai quando ti svegli la mattina è… leggere il blog, perché ti è fonte di ispirazione per tutta la giornata. In effetti il mio scopo non è tanto quello di dare le notizie, quanto piuttosto quello di edificare le anime. Per questo motivo amo pubblicare spesso citazioni tratte da scritti di autori di retta dottrina che incitano le anime a praticare con fervore le virtù cristiane e ad amare Dio con tutto il cuore, disprezzando le vanità del mondo che passano velocemente. “O quam cito transit gloria mundi!”, ci ricorda il devoto autore del “De imitatione Christi”.  

La principale differenza tra noi e i modernisti è che loro hanno una visione immanentista (“poco soprannaturale”) della vita, sembrano come i comunisti, i quali vorrebbero costruire il paradiso su questa terra. Noi sappiamo bene che in questa valle di lacrime siamo solo di passaggio per breve tempo, e che la nostra vera Patria è nel Cielo. Certamente anche noi ci battiamo per la giustizia sociale e per migliorare le condizioni di vita dei popoli, ma sappiamo bene che il nostro obiettivo principale deve essere di salvarci l’anima e che il fine ultimo della nostra esistenza è Dio, non il mondo. 

In Corde Regis,

Cordialiter