Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

mercoledì 21 settembre 2016

Circa la devozione alla Madonna

Dagli scritti di Sant'Alfonso Maria de Liguori, Dottore della Chiesa.


Gesù è mediatore di giustizia, Maria è mediatrice di grazia; ma come dicono S. Bernardo, S. Bonaventura, S. Bernardino da Siena, S. Germano, S. Antonino ed altri, Iddio vuole che per mano di Maria si dispensino a noi tutte le grazie, ch'egli vuol farci. Le preghiere de' santi presso Dio son preghiere di amici, ma le preghiere di Maria son preghiere di madre. Beati coloro che con confidenza ricorrono sempre a questa divina Madre! Questa fra tutte è la divozione più cara alla santa Vergine, il ricorrere sempre a lei e dire: O Maria, prega Gesù per me.

Sicché siccome Gesù è onnipotente per natura, così Maria è onnipotente per grazia, ond'ella ottiene quanto dimanda. Scrive S. Antonino essere impossibile che questa Madre chieda al Figlio qualche grazia per li suoi divoti, e 'l Figlio non l'esaudisca. Gode Gesù di così onorare sua Madre, in concederle tutto ciò ch'ella gli cerca. Quindi ci esorta S. Bernardo: "Quaeramus gratiam, et per Mariam quaeramus; quia Mater est, et frustrari non potest". Se dunque vogliamo salvarci, raccomandiamoci a Maria, acciocché preghi per noi; perché le sue preghiere sono sempre esaudite.

O Madre di misericordia, abbiate pietà di me. Voi vi pregiate d'esser l'avvocata de' peccatori, aiutate un peccatore, che in voi confida.

E non temiamo che Maria non ci ascolti, quando noi la preghiamo. Ella gode d'esser così potente appresso Dio, per poterci ottenere tutte le grazie che desideriamo. Basta cercar le grazie a Maria per averle. Se noi ne siamo indegni, ella ce ne fa degni colla sua onnipotente intercessione; ed ella molto desidera che ricorriamo a lei per poterci salvare. E qual peccatore mai s'è perduto, che con confidenza e perseveranza è ricorso a Maria, ch'è il rifugio de' peccatori! Si perde chi non ricorre a Maria.

O Maria, madre e speranza mia, io mi rifugio sotto il vostro manto, non mi discacciate come merito. Guardatemi e abbiate pietà di me miserabile. Ottenetemi il perdono de' miei peccati, ottenetemi la santa perseveranza, l'amor di Dio, la buona morte, il paradiso. Io tutto spero da voi, perché voi tutto potete con Dio. Fatemi santo, giacché lo potete fare. O Maria, in voi confido, in voi ripongo tutte le speranze mie.


[Brano tratto da "Via della salute"]



lll