Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

mercoledì 14 settembre 2016

Guardare l'esempio dei preti santi

Una gentile signora ha notato che molta gente si allontana dalla pratica religiosa con la scusa che tra i cattolici ci sono persone poco coerenti col Vangelo.


Carissimo D., […] sento tante persone che sono disgustate dal  comportamento di tale persona o talaltra, e per questo motivo non vogliono più andare in chiesa. Ebbene, io a queste persone dico sempre: “Lasciate stare di guardare solo alle cose sbagliate, perché se pensate che la Chiesa e i suoi fedeli e i ministri siano delle persone perfette siete fuori strada. Siamo tutti peccatori, o no? Allora guardate al Tesoro della Chiesa, guardate a Gesù che è morto per noi per aprirci le porte del paradiso, guardate al Cielo e non alla terra. Guardate agli insegnamenti santi che la Chiesa da millenni ci ha dato, abbiamo nostro Signore nel Tabernacolo, Maria Santissima, i Santi nostri protettori, abbiamo le care anime del purgatorio da far uscire di lì. Siamo o non siamo Cattolici e pertanto uniti indissolubilmente a Nostro Signore? E allora, dobbiamo avere un po’ più di fede. Nostro Signore ci ha detto che se la nostra fede fosse grande come un granellino di senape, sposteremmo le montagne.  Se abbiamo fede, e chiediamo a Dio che le cose migliorino nella Chiesa, pensate che Dio non  ascolterà?”

Caro D., è da tanto tempo che non ci sentiamo, come stai, spero in buona salute sia spirituale che fisica. Se ti va, aggiungi anche il mio pensiero in merito ai siti un po’ esagerati. Tanti cari saluti a te e alla tua famiglia. Sempre uniti nel cuore dell'Immacolata,
(lettera firmata)


Cara sorella in Cristo, 
                            sono contento che frequenti ancora i miei blog. Io sto bene, grazie per l'interessamento!  :-)

Anche a me è capitato di avere delle discussioni con persone che criticavano la Chiesa Cattolica. In genere cerco di evitare queste discussioni perché è difficile riuscire a convincere gli altri (certa gente nega persino l'evidenza dei fatti), ma in certi casi è necessario fare una testimonianza schietta ed aperta della propria Fede. Per esempio io non vado a parlare di Dio con gente che deride la Religione e pensa che l'universo si è creato da solo per puro caso (ma come fa una cosa a crearsi da sola dal nulla? È assurdo!), però se mi chiedono se credo in Dio, ovviamente non posso rinnegare la Fede (sarebbe un tradimento), quindi rispondo con schiettezza di sì, senza vergognarmi di essere un seguace di Cristo.

Alcuni criticano la Religione a causa del cattivo comportamento di certi preti. Ma la Chiesa siamo tutti noi, non solo i sacerdoti. La Chiesa Cattolica è il Corpo Mistico di Cristo: Cristo è il capo, noi fedeli siamo le membra del corpo. Insieme a Cristo formiamo un solo corpo. È vero che ci sono dei preti che si comportano male, ma noi non crediamo in Dio per far piacere ai sacerdoti, crediamo alla Fede cattolica per far piacere a Dio, fine ultimo della nostra esistenza.

Anche ai tempi di San Francesco c'erano degli ecclesiastici che si comportavano male, ma il Poverello di Assisi non si staccò dalla Chiesa Cattolica per fondare un'altra Chiesa, ma le rimase fedele sino alla morte. La stessa cosa fecero tutti gli altri santi. Non bisogna seguire l'esempio degli ecclesiastici che si comportano male, ma quello dei sacerdoti santi come Don Bosco, Don Orione, il Curato d'Ars, San Pio X, San Francesco di Sales, e tanti altri eroi della Fede.

Insomma, gli anticlericali invece di guardare sempre agli scandali che commettono certi cattolici, dovrebbero ammirare i luminosi esempi degli innumerevoli santi che hanno militato nella Chiesa Cattolica. Ma ai “senza Dio” non “conviene” guardare ai santi, altrimenti dovrebbero ammettere di essere in errore e conseguentemente dovrebbero convertirsi, abbandonando la vita peccaminosa che conducono. Molte persone preferiscono perdere Dio anziché abbandonare i vizi. Ma Dio è il bene più grande che abbiamo, se perdiamo Lui perdiamo tutto. Che giova all'uomo guadagnare il mondo intero se poi perde l'anima sua?

Ti saluto cordialmente in Gesù e Maria,

Cordialiter