Cordialiter, blog di spiritualità cristiana

I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né novatori, ma tradizionalisti. (San Pio X, Lettera Apostolica “Notre charge apostolique”)

Visualizzazioni totali


Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com
_______________________________
Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.

mercoledì 21 dicembre 2016

Beati Luigi e Maria Beltrame Quattrocchi

Continuo a ricevere adesioni per il sorteggio del proprio santo patrono per l'anno 2017.  Ecco la lettera di una mia amica.


Ciao D.,
leggo il tuo blog e mi piace l'iniziativa che hai avuto nella volontà di eleggere un Santo protettore per il nuovo anno 2017. Nel mio piccolo, con molta umiltà, ho piacere a partecipare e per questo ho meditato un po' prima di decidere cosa scriverti.

Ho pensato a lungo ai tempi che corrono ed ho riflettuto sul ruolo genitoriale e sul valore della Fede. É un'epoca difficile dove la Fede in Dio viene messa da parte spesso, mentre, secondo il mio modesto parere, dovrebbe essere il tema centrale del vivere quotidiano nel cuore delle famiglie e la pietra iniziale sulla quale fondare poi tutta l'educazione dei propri figli. A tal proposito, mi é piaciuto prendere in considerazione una coppia di sposi:  i Beati Luigi e Maria Beltrame Quattrocchi. Il dubbio è se la mia proposta sia valida anche se non Santi, almeno per quanto ne so, ma Beati. Valuta tu!

Credo, comunque, che valga la pena tentare di proporli, quale esempio per tutte le famiglie. Questa meravigliosa coppia di sposi, animata da tanta fervorosa Fede Cristiana, sono stati un esempio magnifico di rispetto, di amore, di carità autentica. Luigi Beltrame Quattrocchi, romano, nacque nel 1880 e, rimasto orfano all'etá di 9 anni, crebbe con gli zii. Maria Corsini nacque nel 1884, fiorentina, si stabilí a Roma con la famiglia quando era ancora fanciulla. Nella primavera del1905 si fidanzarono, Luigi era un giovane avvocato e volle sposare Maria subito. Infatti, il 25 novembre dello stesso anno celebrarono le nozze e si stabilirono in casa Corsini. Con loro gli zii adottivi di Luigi ed i genitori di Maria. La loro vita matrimoniale fu un impegno forte e condiviso a compiere opere straordinarie di bene e fu ricca d'amore. Una vita matrimoniale normalissima ma vissuta con fervorosa Fede e ció rendeva straordinarie tutte le cose ordinarie e quotidiane. Hanno vissuto nella piena condivisione e alla luce del Vangelo la loro vita familiare, l'amore coniugale e il servizio alla vita. Assumendo con grande responsabilità il compito di collaborare con Dio nell'educazione e dedizione ai figli. Sono stati genitori di 4 figli, due maschi e due femmine. I due maschi divennero sacerdoti e una delle femmine divenne suora. Durante la loro vita furono legati al Santuario del Divino Amore di Roma da una fervida devozione alla Madonna del Divino Amore. Ad Essa, gli sposi affidarono i loro quattro figli. Era il 13 Agosto del 1940 e questa data si rinnovò ogni anno,per tre anni, come giorno della loro salvezza da qualche sventura. Così, la Madonna volle sempre ricordare quell'atto di affidamento e far valere la Sua potente protezione.

Dal 28 ottobre 2001 gli sposi  riposano nella cripta del Divino Amore, accanto alla tomba di Don Umberto Terenzi, Rettore e Parroco del Santuario. Furono grandi e innumerevoli, infatti, le opere di carità che compirono insieme, a favore di ammalati e bisognosi di ogni genere. Sempre pronti e gioiosi nell'accoglienza. Testimonianza di elevata spiritualità, seppero incarnare l'ideale di amore coniugale e di vera famiglia cristiana.

Ecco, io ho voluto rendere omaggio ad un mio ideale di famiglia, di cui credo ci sia davvero tanto bisogno di questi tempi. Con la sincera speranza di poter diffondere la gioia di questo immenso valore affettivo e modello di vita. A contrasto col declino morale ed etico cui si continua ad assistere. Il mio più caro desiderio è che molti giovanissimi trovino in questi esempi di vita semplice la strada per realizzare la propria vita con senso altro e più profondo, che allontana dalla logica distruttiva e dissacrante dei legami e degli affetti.

Spero, Caro D., di aver fatto cosa buona e gradita.

Colgo questa occasione per augurarti un Natale sereno e ricco di entusiasmo e di infinite gioie nella progressione del cammino spirituale.
Maria e Gesù ti benedicano.

Ciao,

(lettera firmata)


Cara sorella in Cristo,
oltre ad aver aggiunto il tuo nome alla lista dei lettori che parteciperanno all'estrazione del proprio patrono per il 2017, ho aggiunto anche i Beati Luigi e Maria Beltrame Quattrocchi alla lista dei futuri patroni. Anche altre persone mi hanno segnalato dei santi, ad esempio "Letizia" (pseudonimo scelto da una collaboratrice del blog) è molto devota a Sant'Antonio da Padova, che ho aggiunto volentieri alla lista.

Sono contento che questa iniziativa abbia raccolto molte adesioni, anche di lettori che non mi avevano mai scritto in precedenza. Quando farò il sorteggio provvederò a contattarti tramite e-mail o whatsapp per comunicarti l'esito del sorteggio.

Ti saluto cordialmente in Gesù e Maria.

Cordialiter