Cordialiter, blog di spiritualità cristiana

I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né novatori, ma tradizionalisti. (San Pio X, Lettera Apostolica “Notre charge apostolique”)

Visualizzazioni totali


Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com
_______________________________
Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.

mercoledì 11 gennaio 2017

Evitare i siti web che seminano sconforto

Ripubblico un'interessante lettera di Maristella (pseudonimo di una cordiale collaboratrice e generosa finanziatrice del blog).  


Caro fratello in Cristo, 
                                        ti ringrazio di cuore per le belle parole che mi hai dedicato sul blog, mi hanno veramente commossa. Ringraziamo il Signore!

Nelle Sue infinite bontà e misericordia il Signore Gesù mi sta facendo incontrare fratelli che camminano insieme a me sulla strada stretta verso il Regno. Non sono sola, non sono mai stata sola, ma solo da poco tempo me ne rendo conto...

Proprio un altro “fratellino” mi aveva consigliato, in un momento in cui io ero preoccupata, di restare tranquilla e di cercare di fare ogni azione, ogni cosa nella mia giornata, per il Signore. Miracolosamente i piccoli gesti, anche azioni minime, diventano preghiera e rendimento di grazie. Mi piace immaginarli come il profumo dell'incenso che sale verso il cielo, o un cestino di piccoli fiori donato a Gesù, alla Mamma celeste, a tutti i Santi e agli Angeli che dal cielo ci proteggono, ci amano e ci ispirano desideri di bene.

Così io cerco di restare concentrata su questo pensiero, e quando mi capita di distrarmi, di dimenticare, di sbagliare, mi impegno subito a recuperare. Chiedo perdono e  riprendo con il mio "lavoro", con il mio itinerario. Il Signore si fa incontro a me attraverso i volti amici (e talvolta indifferenti o nemici) delle persone che pone accanto a me sul cammino.

Così cerco di rendere la mia vita gradita al Signore, in modo da essere sempre pronta. Un giorno Lui mi chiamerà a Sè e io desidero andare incontro a Lui nel migliore dei modi per poter vivere per sempre nella Sua luce, nel Suo amore. Qui sono in esilio, lontana dalla mia vera casa ... un giorno tornerò, il Signore verrà a prendermi.

Grazie fratellino per il tuo blog che diffonde luce e speranza, un vero sollievo e riposo per l'anima, sempre pieno di letizia. Davvero, io leggo molto e mi piace seguire argomenti spirituali, però trovo che molti siti che cercano di difendere la Tradizione purtroppo siano imbevuti di rancore, pessimismo e trasmettano un senso di tristezza. Noi non dobbiamo rattristarci ma combattere ogni giorno la buona battaglia seguendo l'esortazione del santo Apostolo Paolo. Non dobbiamo dimenticare che il nostro Signore Gesù Cristo ci ha rassicurato "Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo" (Mt 28,20) e pregare per la Santa Chiesa con serenità perché "le porte degli inferi non prevarranno" (Mt 16,18).

Grazie per la pazienza, Dio ti benedica oggi e sempre.

Ti ricordo sempre nelle preghiere

Maristella 



Cara sorella in Cristo,
                                  ti sono sinceramente grato per le edificanti lettere che mi scrivi.

Ti confesso che diverse volte ho avuto il pensiero di “chiudere” il blog (quanto tempo assorbe!), ma poi non me la sono sentita di abbandonare i numerosi lettori che lo frequentano, molti dei quali mi hanno confidato di sentirsi edificare l'animo nel leggerlo. In effetti il mio scopo non è tanto quello di “fare informazione”, quanto quello di “fare del bene alle anime”. Lo so benissimo che tante cose stanno andando storte nel mondo e anche nell'orbe cattolico, tuttavia c'è modo e modo di denunciare il male, non bisogna far cadere nello sconforto i lettori, infatti il cristiano anche nei momenti bui deve sempre esercitare la virtù della speranza.

Purtroppo, come tu stessa hai notato, ci sono altri siti internet che pur definendosi cattolici, in realtà fanno il gioco del demonio, infatti col loro modo di fare seminano sconforto, delusione, amarezza e rabbia. Demoralizzano le anime dei visitatori e in questo modo aiutano il diavolo, perché per lui è molto più facile allontanare dalla pratica delle virtù cristiane le persone che sono scoraggiate. Pertanto sconsiglio vivamente di frequentare i siti che seminano sconforto e raffreddano il fervore necessario per continuare il cammino di perfezione cristiana.

Se qualcuno dovesse risentirsi per questo post, dimostrerebbe di avere la coda di paglia. Infatti, se una persona sa di non aver commesso nulla di male, non dovrebbe sentirsi chiamata in causa.

Carissima in Cristo, il mio blog non è indirizzato alle persone interessate ai discorsi petulanti e alle polemiche rancorose, ma ad anime come la tua, cioè innamorate della vita devota e desiderose di praticare con ardore le virtù cristiane. Fin quando il blog sarà frequentato da anime devote farò il possibile per aggiornarlo quotidianamente e rispondere alle vostre e-mail.  

In Corde Matris,

Cordialiter