Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

lunedì 27 febbraio 2017

Scuola parentale

Sono sempre più numerose le famiglie legate alla Tradizione Cattolica che decidono di optare per l'homeschooling.


Caro D.,
               non conoscevo il tuo blog fino a quando un amico mi ha segnalato un tuo post che parla di homeschooling. Ebbene da un anno a questa parte, con altre famiglie, stiamo lavorando per aprire una scuola parentale in provincia di (...). Abbiamo parecchi sogni per i nostri figli, ma posso sintetizzarti i nostri principi fondanti in quattro punti salienti:

- manteniamo centrale la presenza di Dio nella nostra scuola;

- lavoriamo per educarci al vero, al bene, al giusto e al bello;

- vogliamo crescere con una coscienza desta, una ragione retta e libertà di pensiero;

- promuoviamo la cultura secondo verità e senso di realtà e non secondo ideologia.

Insomma siamo stanchi e anche spaventati dell'imbarbarimento educativo e culturale della scuola e vorremmo recuperare semplicemente un modello di scuola a misura di bambino. Inoltre è importante, in un momento storico come quello che stiamo vivendo, salvare il seme della fede e allevare questi figli alla vera fede e alla vita della grazia, oltre che recuperare lo splendore della cultura antica e salvare la purezza dei costumi.

Ti scrivo per chiederti se hai qualche utile contatto da fornirci. Stiamo cercando, oltre a famiglie veramente cattoliche e veramente lucide sull'emergenza dei tempi, anche eventualmente insegnanti e una guida di sacerdote per noi famiglie. Cerchiamo un sacerdote cattolico e con questo spero tu possa capire cosa intendiamo. Siamo alla ricerca della Messa tridentina, potente mezzo di salvezza in questo mare in tempesta.

Grazie per quello che vorrai fare per noi.

(Lettera firmata)


Cara sorella in Cristo,
                                    è incoraggiante sapere che un gruppo di famiglie della tua zona desidera salvare i propri figli dagli insegnanti progressisti che pullulano nelle scuole statali e che spesso inoculano nelle menti dei poveri alunni il pestifero germe del laicismo, per non parlare della propaganda gender che sta prendendo piede persino nelle scuole materne e in quelle elementari. È un’ottima idea quella di unire le forze tra varie famiglie e dar vita a “scuole parentali”.

Ripeto per l’ennesima volta (repetita iuvant) che non critico gli insegnanti cattolici (veramente cattolici) che insegnano nelle scuole statali, anzi li elogio. La mia critica è ricolta solo agli insegnanti che fanno propaganda progressista tra gli studenti.

Una lettrice del blog fa lezioni (anche tramite Skype) agli “homeschooler”, cioè agli “alunni” delle “scuole parentali”, e li prepara talmente bene che ha ricevuto i complimenti degli insegnati statali, quando ha portato i suoi studenti nelle scuole per fare gli esami per convalidare gli studi fatti. Quindi i vantaggi per i fanciulli “homeschooler” non sono solo dal punto di vista spirituale ma anche da un punto di vista didattico, se gli studi vengono organizzati in maniera efficace, magari facendosi aiutare da qualche bravo precettore.

Ti saluto fraternamente in Corde Regis.

Cordialiter