Cordialiter, blog di spiritualità cristiana

I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né novatori, ma tradizionalisti. (San Pio X, Lettera Apostolica “Notre charge apostolique”)

Visualizzazioni totali


Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com
_______________________________
Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.

giovedì 9 marzo 2017

I modernisti sono elogiati dai mondani

Pubblico una lettera di Maristella e la mia risposta.


Caro fratello in Cristo,
                               come stai? Io sto bene, cerco di vivere serenamente il mio passaggio su questa terra, con lo sguardo dell'anima verso il Cielo dove spero di poter dimorare in eterno con il Divino Salvatore.

Sto leggendo un libro molto bello: si intitola "Sceglierà lui da grande. La fede nuoce gravemente alla salute?" scritto da Maurizio Botta, un giovane e grintoso sacerdote. Con parole semplici mi sta aiutando a capire che un elemento importantissimo della vita di fede è "pregare senza stancarci" come sta scritto nel Vangelo. Io cerco di farlo, con fatica, perché quando hai intenzione di pregare ti si scatenano contro tutte le distrazioni del mondo. Allora mi metto a pregare e chiedo... di riuscire a pregare e chiedo al Signore di illuminarmi e di accompagnarmi. Così ho ricevuto il dono di riuscire a recitare il Rosario mentre ero in casa da sola: così ho potuto anche offrire le faccende domestiche che mi sembravano così noiose e sgradevoli; di avere il tempo di recitare un Pater Noster mentre aspettavo che il semaforo diventasse verde e un'Ave Maria salendo le scale di casa.

Grazie alle pagine di questo libro ho anche capito bene come nella vita di fede siano inevitabili le tentazioni, che mi turbavano tanto. Anche il Signore Gesù ha subito la tentazione e ci ha insegnato a liberarcene. Il Nemico ci tende continuamente agguati: è giusto stare attenti. Vivere una vita di preghiera e di vita sacramentale aiuta molto e poi è indispensabile affidarsi all'aiuto di Dio Padre, della Vergine Maria, del formidabile arcangelo Michele, di San Giuseppe e di tutta la Comunione dei Santi.

[…] Sto tentando di vivere sempre più intensamente la mia vita di fede e mi rendo conto che sono sempre di più le persone sconcertate dal mio atteggiamento così diverso da quello del passato [prima della conversione, n.d.r.]. Non importa... l'unica cosa fondamentale in questa vita è salvarsi l'anima e contribuire al salvataggio di tante altre anime. Credo sia sempre più necessario pregare: per le anime sante del Purgatorio, per la conversione dei peccatori, per le vocazioni, per la Santa Madre Chiesa. Quando qualcosa mi sconcerta, mi preoccupa io mi metto a pregare. Anche quando vivo momenti di aridità e mi sembra di ripetere stancamente delle formule ricevo il dono di perseverare nonostante tutto e continuo senza sosta affidando con fiducia la mia vita a Dio.

Grazie di cuore per la perseveranza nel curare il tuo bellissimo blog. Dio ti benedica!

Sursum corda
Habemus ad Dominum!

Tua sorella Maristella


Carissima sorella in Cristo,
                                            apprezzo molto le tue belle lettere spirituali che trasmettono devozione. Ti sono sinceramente grato per il tempo che spendi in maniera disinteressata per scrivere post per il mio blog. So bene che quando torni a casa dal lavoro sei un po’ stanca e devi pure occuparti delle faccende domestiche, e ciò nonostante riesci a ritagliarti qualche spazio di tempo libero per scrivermi delle lettere edificanti. Dio te ne ricompensi!

Ti comunico che mi è stato accreditato un nuovo bonifico da parte tua. Ormai ho perso il conto di tutte le libere donazioni che mi hai inviato. Non so proprio come ringraziarti per tutto il bene che mi fai. Se il blog continua ad essere aggiornato quotidianamente è merito tuo e di altre persone (purtroppo, non molte) dal cuore grande. Supplico il Redentore Divino di ricompensarvi coi suoi ineffabili doni spirituali.

Ho sentito parlare bene di Padre Maurizio Botta, un giovane seguace di San Filippo Neri che svolge il suo apostolato a Roma. Oltre ad essere fedele al Magistero della Chiesa anche su temi "impopolari" come gli anticoncezionali, i rapporti prematrimoniali, le relazioni omosessuali, ecc., è anche un bravo oratore che riesce a convincere le anime senza essere né lassista né rigorista. 

Sapere che le persone mondane sono “sconcertate” perché vuoi vivere in maniera cristiana, è un buon segno. Gesù buono ci ha detto chiaramente che così come i mondani hanno perseguitato Lui, avrebbero perseguitato anche i suoi seguaci. Dunque, essere disprezzati e criticati da gente che vive in maniera “poco evangelica”, significa che non si vive come loro. Al contrario essere elogiati dai mondani è un pessimo segno, poiché significa che si è fatto qualche compromesso al ribasso con la loro perversa mentalità, come avviene ai modernisti, i quali spesso vengono esaltati persino dai massoni, che sono i più acerrimi nemici esterni della Chiesa Cattolica. Gesù ha detto “Guai a voi!” rivolto a coloro che vengono elogiati dai mondani, poiché così vengono trattati i falsi profeti.

Rinnovandoti la mia stima e la mia gratitudine per tutto ciò che fai per me, ti saluto cordialmente nei Cuori di Gesù e Maria.

Cordialiter


lll