Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

giovedì 16 marzo 2017

La Chiesa è indefettibile!

Tutti coloro che amano davvero il Redentore Divino hanno il cuore in lacrime nel constatare le devastazioni spirituali causate dall'armata modernista negli ultimi decenni. Nemmeno i barbari causarono tante macerie. Nessuno di noi nega la catastrofe spirituale provocata dal modernismo, tuttavia non bisogna cadere nel pessimismo e... nell'eresia. Ho notato, purtroppo, che alcune persone che dicono di essere legate alla Tradizione Cattolica, in realtà cadono in un grave errore dottrinale quando, commentando la situazione attuale, dicono che ormai la Chiesa è finita e non c'è più speranza di salvarla dalle grinfie dei modernisti. A costoro vorrei ricordare che la Chiesa Cattolica è indefettibile, cioè non può mai venir meno. È un vero scandalo affermare pubblicamente il contrario. Se un tale non crede più all'indefettibilità della Chiesa, che razza di cattolico è? Anche Lutero non credeva che la Chiesa Cattolica fosse indefettibile. Insomma, certi personaggi sono sempre pronti ad accusare il prossimo di deriva modernista, e poi loro per primi cadono in gravi errori dottrinali. Spero che tra i lettori del blog non ci siano persone che non credono più all'indefettibilità e alla perennità dell'unica Chiesa fondata da Cristo Redentore. Comunque sia, fa bene a tutti ripassare un po' di buona dottrina. A tal proposito riporto alcuni brani tratti dalla "Somma di Teologia dogmatica" del sac. Giuseppe Casali, Edizioni Regnum Christi, 1956.

Le proprietà della Chiesa

Oltre le note distintive della Chiesa, che abbiamo studiato, essa ha altre caratteristiche di prerogative, doni e proprietà, che Cristo le ha dato. Di alcune di esse abbiamo già parlato quando abbiamo detto della sua visibilità e perennità, o indefettibilità che cioè non può venire mai meno. Così pure dei suoi carismi, dei quali parleremo di nuovo quando tratteremo della Chiesa Corpo Mistico del Cristo. Della Sua infallibilità tratteremo nello studio della costituzione giuridica della Chiesa. Altrettanto diciamo della Chiesa come Società Perfetta.

Qui però dobbiamo, fra le varie prerogative, esaminare meglio la sua INDEFETTIBILITÀ e la sua NECESSITÀ.

L'indefettibilità della Chiesa

Ne abbiamo già parlato, dimostrando che Gesù ha fondato la sua Chiesa per la salvezza di tutti gli uomini e quindi per tutti i luoghi e tutti i tempi. Qui però dobbiamo ritornare sull’argomento per completarlo sotto altri aspetti. 

Enunziamo perciò la seguente:

TESI - La Chiesa Cattolica Romana è indefettibile cioè perenne e sostanzialmente immutabile.

É DI FEDE TEOLOGICAMENTE

Il Concilio Laterano IV ha condannato come erronea la teoria dell’Abate Gioacchino De’ Flora (sec. XIII) che diceva che il regno di Gesù Cristo sarebbe finito per dar luogo al regno dello Spirito Santo. Così pure, fra i Protestanti, gli Avventisti aspettano la venuta di un nuovo regno di Dio.

I Modernisti dicono che la costituzione organica della Chiesa non è immutabile, ma la società Cristiana è soggetta a una continua evoluzione come qualsiasi altra società umana. Contro costoro dovremo invece dimostrare che la Chiesa durerà quanto l’umanità senza mutamenti sostanziali nella sua dottrina, nel suo culto e nella sua costituzione.

PROVA:

A) DALLE PROMESSE DI CRISTO: «Io sono con voi fino alla fine dei secoli» (Mt. 28, 20) «Io pregherò il Padre e vi manderà un altro Consolatore che resti con voi per sempre» (Gv. 14, 16). Con queste parole Gesù non solo fa vedere che la sua Chiesa resterà fino alla fine del mondo, ma avrà l’assistenza dello Spirito Santo per conservare intatta la sua dottrina. Egli promette ancora che sarà fondata sulla pietra incrollabile e «le porte dell’inferno non prevarranno contro di essa».

Venti secoli stanno a provare l’esatto adempimento di questa promessa. Non le persecuzioni romane soffocarono la Chiesa nel suo nascere, non i tiranni di qualsiasi tempo che avevano preconizzato la fine della Chiesa. Essi, coi loro eserciti e il loro immenso potere terreno, scomparvero e la Chiesa, inerme, propagata da poveri pescatori continua il suo trionfo nei secoli.

B) DALLA TRADIZIONE. S. Agostino (Serm. 1 c. 6) dice che la «Vera Chiesa, la Chiesa Cattolica, pugna contro tutte le eresie, può pugnare ma non può essere espugnata. Tutte le eresie si staccano da lei come tralci inutili tagliati dalla vite, ed essa rimane nella radice, nella sua vita, nella sua carità».

C) LA RAGIONE lo conferma. Gesù ha fondato la sua Chiesa per portare la salvezza a tutti gli uomini. Ma hanno necessità di questa salvezza tutti gli uomini in tutti i tempi fino alla fine del mondo.

LA CHIESA RESTERÀ SOSTANZIALMENTE IMMUTABILE, poiché essa continuerà ad esistere nel modo in cui l’ha concepita Cristo. Essa come meglio vedremo, è un organismo vivente. Ogni progresso e accrescimento di un organismo vivente lascia l’organismo sempre lo stesso. Così la Chiesa nei suoi sviluppi storici resta sempre la stessa sostanzialmente, cogli stessi dogmi, la stessa morale, lo stesso culto, come stanno a dimostrarlo venti secoli di storia.

PER I DOGMI: Ciò che crediamo oggi è ciò che credevano i primi cristiani, anche se alcune verità sono state più chiaramente presentate sono sempre le stesse.

[...] La COSTITUZIONE della Chiesa col suo Capo visibile e la sua Gerarchia, rimane identica nei secoli.