Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

giovedì 27 aprile 2017

Pensiero del giorno - Le donne immodeste causano peccati e rovine

Mentre le donne virtuose sono di edificazione per l'anima dell'uomo, al contrario le donne immodeste causano peccati e rovine. Ecco cosa scrisse in proposito il pio esegeta Don Dolindo Ruotolo.


Quando l'uomo si lascia attrarre e dominare dalla bellezza sensuale di una donna, non guarda più a Dio, non vive più di Lui, non l'ama, non l'onora, anzi Lo sente come un fastidio; allora i piaceri dei sensi lo abbruttiscono ed egli decade miseramente. [...] Noi lo vediamo anche oggi nella corruzione che inonda il mondo. Si vive di senso, perché si cerca unicamente la bellezza materiale ed il piacere; non si guarda più a nulla, si vive per questo, e i delitti si moltiplicano sulla terra. Se le donne riflettessero che la loro bellezza è spesso causa di peccato e di rovina, non esibirebbero se stesse come fanno, ma si ammanterebbero di santa modestia. [...] Le donne che oggi ostentano il loro corpo, si accomunano alle sfacciate figliuole della razza di Caino, e diventano la rovina del mondo. [...] Quando si vive di materia, svaniscono tutti gli ideali più belli di virtù e la grazia di Dio, quest'ineffabile rugiada del Cielo, non trova dove penetrare, e si svapora, per così dire, sul cuore umano, fatto macigno.


[Brano di Don Dolindo Ruotolo tratto dal suo commento alla “La Sacra Scrittura”, volume I “La Genesi”, Apostolato Stampa].