Cordialiter, blog di spiritualità cristiana

I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né novatori, ma tradizionalisti. (San Pio X, Lettera Apostolica “Notre charge apostolique”)

Visualizzazioni totali


Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com
_______________________________
Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.

venerdì 7 aprile 2017

Pensiero del giorno - Siamo circondati da eretici

Non riflettiamo che il mondo è oggi infestato da eretici; combattiamo contro quelli che sono organizzati in sette, contro i protestanti, e non combattiamo contro quelli che infestano la vita pubblica. Per es., noi parliamo di Benedetto Croce, di Giovanni Gentile, di Antonio Aliotta e di tanti altri; li consideriamo come filosofi, che hanno magari teorie strampalate e spessissimo cretine, ma non pensiamo che questi sono eretici, nel più stretto senso della parola, propagatori di errori banali contro la fede, contro la morale, contro la Chiesa. Spesso le Università e le scuole pullulano di eretici che seminano il male, avvelenano le generazioni, e nessuno li disturba; eppure sono i peggiori eretici, perché sotto l'orpello della scienza diffondono l'errore. Vi sono eretici fra gli storici, fra i letterati, fra i medici, fra i naturalisti, che insegnano, stampano, discutono e raccolgono gli applausi e gli allori anche da tanti cristiani da strapazzo, ignoranti delle verità della loro Fede che è profondissima scienza. Non parliamo della diffusione dell'immoralità sotto l'orpello letterario; eretico è chi insegna errori [anche] contro i costumi, poiché i costumi non sono che la fede in pratica; or quanti demoralizzatori ci sono nelle scuole, nelle famiglie, nei circoli mondani! […] Noi ci nutriamo di paganesimo pur avendo tanti autori cristiani […] e non si trova un cuore saldo che sappia bollare questi orribili attentati che si fanno nelle scuole alla morale e alla fede.

[Brano tratto da “La Sacra Scrittura”, volume V, di don Dolindo Ruotolo, Apostolato Stampa].