Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

lunedì 1 maggio 2017

Effetti della campagna comunista

Dagli scritti di Don Giuseppe Tomaselli (1902-1989)


I rozzi e gl'ignoranti sono nella rete dei comunisti; naturalmente sono schierati contro i Sacerdoti e forse non ne sanno la vera ragione.
Sono a Modica. Quantunque sfornito di moneta, mi presento in un negozio di tessuti, a Piazza San Giovanni, e domando ventiquattro maglie.
- Prego avermi fiducia; al più presto consegnerò il denaro. Mi occorrono queste maglie per darle a persone povere ed ammalate; l'inverno si avvicina. -
Mentre scendo lungo la gradinata di S. Giorgio, sento dire: Abbasso i Preti! - Mi volgo e scorgo quattro spazzini seduti, intenti a consumare la colazione. Ridono alle mie spalle.
- Chi di voi ha detto: Abbasso i Preti!... ? -
Tutti tacciono. - Oh, come siete coraggiosi! ... Ditemi, perché avete lanciato l'insulto? ... Forse perché i Preti sono ignoranti e meno istruiti di voi? ... Forse perché fanno male al popolo? ... Proprio adesso ho comprato queste maglie, per farne carità. Quel bene che non fate voi, lo fa il Prete! ... Ditemi se per l'atto di carità che sto compiendo, merito il vostro insulto!... Non rispondete, perché vi trovate nel torto. La colpa non è tanto vostra; è dei vostri capi; voi, come pecoroni, vi lasciate influenzare e vi schierate contro i Preti. Voi stessi però non sapete darvene spiegazione. - Ancora a Modica.
Lungo il Corso San Giorgio, presso la Chiesa di San Giuseppe, una vecchietta mi raggiunge e si mette in ginocchio davanti a me.
- Padre, sono guarita per miracolo e ringrazio Dio e anche voi!
- Ringraziate il Signore; io c'entro poco in questa guarigione.
- Ero ammalata di cuore, incapace di fare il minimo lavoro. Dietro il vostro suggerimento, iniziai la novena di preghiera e sono guarita.
- Potrà darsi che si tratti di un miglioramento momentaneo.
- No, è guarigione perfetta! Mi disse il medico: Siete perfettamente guarita. Se non ci credete, vi do io il denaro e fatevi visitare da uno specialista. Avrete la stessa risposta! Reverendo, per disobbligarmi vi porterò venticinque chilogrammi di frumento.
- Innanzi tutto io non sono la causa della vostra guarigione; vi diedi allora un semplice suggerimento. Inoltre voi siete povera e non siete in grado di fare questa offerta.
- Non importa; ho fatto la promessa e voglio adempirla a tutti i costi.
- Se siete ormai risoluta, portate pure il grano e servirà per i poveri!
- Fatene quell'uso che volete! - La vecchietta bacia umilmente la mano e si allontana.
Neanche a farlo apposta, sulla stessa via, a breve intervallo, m'incontrano due donne popolane. Una mi lancia uno sguardo felino, accompagnato da uno sputo, ed esclama: Brutti Preti! -
Che contrasto! Una donna s'inginocchia davanti al Prete ... ed un'altra gli lancia uno sputo! Come spiegare ciò? Siamo nel periodo della campagna elettorale; i cattivi seminano calunnie ed il popolino, cieco ed incosciente, si lascia travolgere dall'empia corrente.


(Brano tratto da “Abbasso i preti”, di Don Giuseppe Tomaselli)