Cordialiter, blog di spiritualità cristiana

I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né novatori, ma tradizionalisti. (San Pio X, Lettera Apostolica “Notre charge apostolique”)

Visualizzazioni totali


Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com
_______________________________
Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.

giovedì 8 giugno 2017

Il modernismo si combatte principalmente conducendo una vita ascetica

Ripubblico la parte finale di una vecchia e-mail di Elvira (pseudonimo usato da una collaboratrice del blog), che ho utilizzato come spunto per parlare di un argomento che mi sta particolarmente a cuore: la vita ascetica come arma per sconfiggere la pestilenziale eresia modernista.


Caro Cordialiter, grazie del tempo che dedichi ai tuoi blog. Come ti ho detto altre volte, le riflessioni che pubblichi quotidianamente sono acqua fresca per la mia anima.

Con affetto,

tua sorella in Cristo

Elvira



Cara sorella in Cristo, 
                                    ti ringrazio per le belle parole di incoraggiamento che mi hai gentilmente rivolto. Sapere che i miei blog ti sono di edificazione spirituale mi gratifica molto. Infatti lo scopo principale dei miei siti internet a carattere religioso consiste appunto nel dare gloria a Dio facendo del bene alle anime. Ci sono tanti siti web che si dichiarano cattolici, tuttavia non tutti edificano le anime, anzi ce ne sono molti che sono insipidi o addirittura seminano confusione (quelli filo-modernisti) e altri che pur dichiarandosi fedeli alla Tradizione, in realtà fanno il gioco del demonio, poiché seminano delusione, sconforto, scoraggiamento, e a volte persino dubbi su questioni di fede (ad esempio sul dogma dell'indefettibilità della Chiesa Cattolica).

Io invece desidero che i miei blog, con l'aiuto di Dio, producano buoni frutti spirituali, infondendo nelle anime dei lettori conforto, coraggio nel combattimento in difesa della fede, distacco del cuore dalle cose futili, amore per la Santissima Trinità, un ardente desiderio di praticare con fervore le virtù cristiane, l'ansia apostolica per la salvezza eterna delle anime, la premura per le vocazioni sacerdotali e religiose, una tenera devozione per la Beata Vergine Maria, ecc.

Prima di pubblicare un post cerco di domandarmi quali effetti potrebbe provocare nelle anime di voi carissimi lettori. Se temo che il post possa produrre effetti negativi (smarrimento, tristezza, sconforto, ecc.) evito di pubblicarlo, se invece presumo che possa essere edificante, allora lo pubblico volentieri. Insomma, la mia missione è di edificare le vostre anime. :-)  Voglio che per voi il blog sia come una sorta di “oasi di pace” nella quale ritemprare lo spirito.

Attualmente i miei siti internet ricevono circa 1.000 visite al giorno. Non sono poche, ma non sono nemmeno tante. Molti siti web dei nemici della Chiesa, di alcuni ambienti tradizionali dallo “zelo amaro” (cioè lo zelo che sotto apparenze di bene produce in realtà frutti cattivi), dei “comunistelli di sacrestia” (i modernisti), e di altra gente che semina zizzania, sono molto più frequentati dei miei. Anche io potrei facilmente incrementare il numero dei lettori pubblicando pettegolezzi che circolano negli ambienti ecclesiali, scrivendo post che incitano all'odio e al rancore verso i nostri nemici, seminando polemiche qualunquiste, e cose di questo genere. Ma a cosa gioverebbe tutto ciò? Queste cose non edificano le anime. Pertanto ho deciso di fare una scelta mirata: indirizzare il mio blog a una determinata categoria di persone, ossia quella delle anime attratte dalla vita devota. Lo so che questa scelta è penalizzante dal punto di vista del numero dei visitatori, ma a me interessa la qualità degli utenti, non la quantità. A che mi servirebbe avere 20.000 visite al giorno, se poi le anime non rimangono edificate? Sono consapevole che questa decisione condanna “Cordialiter” ad essere un blog di nicchia, poiché sono poche le persone (anche tra i “cattolici praticanti”) interessate all'ascetica, cioè alla ricerca delle perfezione cristiana. Il mio lavoro è diretto a sostenere anime come la tua, cioè che aspirano a praticare un'intensa vita spirituale. Infatti quando scelgo di pubblicare un post penso a te, a Maristella, Eleonoram, Clara, Chantal, e ad altri lettori e lettrici spirituali coi quali sono in contatto. In pratica voi siete il mio modello di riferimento: se presumo che un post possa edificarvi, allora lo pubblico, se invece mi sembra che possa lasciarvi indifferenti, allora preferisco non pubblicarlo (tranne se c'è qualche altra seria ragione per cui ritengo opportuno pubblicarlo ugualmente).  

Nutro molta stima nei tuoi confronti perché sei una seguace di Gesù Cristo che non vuole adeguarsi alla mentalità mondana, come purtroppo hanno fatto invece i seguaci dell'eresia modernista. Tu hai un marito, prole, un lavoro gratificante, potresti vivere alla maniera dei mondani, cioè come se Dio non ci fosse, e dedicarti a svaghi, viaggi, cinema, ristoranti raffinati, balere, e divertimenti vari, invece preferisci rimanere fedele al nostro amatissimo Redentore Divino, tenendoti alla larga dagli svaghi di mondo e curando invece la vita interiore. Frequenti la splendida Messa in rito antico, fai buone letture spirituali, accetti il Magistero perenne della Chiesa, dedichi parte del tuo tempo all'orazione e alla vita devota, cerchi di compiere bene i doveri del tuo stato, ecc. Tu non vivi in un eremo sperduto tra le montagne, ma nel mondo, ed oggi non è facile avere il coraggio per saper andare controcorrente senza farsi trascinare dalla mentalità progressista e mondana che dilaga nella società. Ecco perché ti stimo, perché nonostante le tante difficoltà, incomprensioni, critiche, che noi tutti subiamo, stai continuando a combattere la buona battaglia della fede da vero soldato di Gesù Cristo. Conducendo uno stile di vita ascetico stai dando una testimonianza schietta ed aperta della bellezza della vita cristiana (si tratta di una vera e propria forma di apostolato), e in questo modo stai combattendo l'errore modernista che vorrebbe annacquare il Vangelo facendo dei compromessi al ribasso con la mentalità mondana. Non arrenderti mai!

Mi avvio a concludere questo post ringraziandoti per la tua vicinanza spirituale e per le belle e-mail che mi hai scritto e che ho pubblicato in passato. Inoltre ti sono sinceramente grato per aver sostenuto economicamente in varie occasioni il mio impegno sul web. Io non sono un pensionato, sono un ragazzo, e senza il tuo aiuto e quello di altre persone dal cuore grande, non potrei permettermi di dedicare diverse ore al giorno per gestire i miei blog e rispondere a migliaia di e-mail all'anno. Se i miei siti internet hanno fatto del bene a qualcuno, il merito è certamente di Dio, perché senza di Lui non possiamo fare nulla di buono, ma è anche di persone pie e generose come te, senza le quali avrei dovuto abbandonare i blog già da diverso tempo. Supplico il Redentore Divino, per intercessione della Mediatrice di tutte le grazie, di ricompensarvi con la grazia della perseveranza finale, nella speranza di poterci trovare tutti assieme nella Patria Celeste, per lodare la Santissima Trinità per omnia sæcula sæculorum.

Rinnovandoti la mia stima e il mio affetto fraterno, ti saluto cordialmente in Corde Regis.

Cordialiter