Cordialiter, blog di spiritualità cristiana

I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né novatori, ma tradizionalisti. (San Pio X, Lettera Apostolica “Notre charge apostolique”)

Visualizzazioni totali


Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com
_______________________________
Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.

martedì 13 giugno 2017

Massoneria nella Chiesa

La Chiesa è il Corpo Mistico di Cristo, ciò però non significa che i suoi membri siano impeccabili.

Tempo fa una lettrice del blog mi ha detto che tra i suoi ex colleghi di lavoro c'erano dei membri della massoneria, i quali gli hanno confidato che tra i frammassoni ci sono anche dei religiosi appartenenti a un certo istituto di vita consacrata. C'era da aspettarselo. In effetti alcuni discorsi fatti da certi "religiosi" potrebbero benissimo stare in bocca a un qualsiasi membro di una loggia massonica. Quando si mette l'uomo al posto di Dio al centro dell'universo, si spoglia la regalità di Cristo Re, si dissolve il cattolicesimo in un generico sentimento religioso "politically correct", si mettono tutte le religioni sullo stesso livello... a quel punto si comincia a sentire una brutta puzza. Non dico che costoro siano assolutamente affiliati a qualche loggia massonica, ma almeno hanno cominciato a ragionare in un modo abbastanza simile.

Oggi si sente dire che ognuno ha il "diritto" di fare tutto ciò che gli pare (anche cose peccaminose), anche di credere a una dottrina religiosa erronea. No, non esiste il "diritto all'errore" o il "diritto al peccato", questa è una massima molto cara ai massoni e ai "liberal" di tutte le risme. Nessun gay potrà scusarsi dinanzi a Dio dicendo che la pratica omosessuale era un suo "diritto" sancito dalle leggi di qualche Stato democratico.

Sui vecchi libri cattolici si leggevano spesso delle dure critiche nei confronti delle sette massoniche, oggi invece non se ne parla quasi più, come se il pericolo fosse scomparso. Invece la massoneria è più forte che mai, grazie all'indottrinamento che riceviamo nelle scuole e tramite televisioni e giornali. Ormai molta gente la pensa come i frammassoni senza sapere nemmeno cosa sia la massoneria.

Bisogna estirpare dai cuori l'ideologia delle sette che tramano contro il Corpo Mistico del Redentore Divino. Noi non abbiamo mezzi materiali per poter iniziare il processo di "bonifica", però abbiamo il potentissimo mezzo della preghiera. È una battaglia titanica, ma vale la pena di combatterla. Cristo deve regnare!