Cordialiter, blog di spiritualità cristiana

I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né novatori, ma tradizionalisti. (San Pio X, Lettera Apostolica “Notre charge apostolique”)

Visualizzazioni totali


Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com
_______________________________
Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.

giovedì 29 giugno 2017

Non facciamoci prendere dallo sconforto

Pubblico una lettera che mi ha inviato Maristella, che ringrazio pubblicamente per l'impegno che dedica al blog nonostante il poco tempo libero che le rimane quando torna a casa dal lavoro. Ormai noi due, più che amici, ci consideriamo "fratelli adottivi". :-)


Caro fratello in Cristo, 
(...). Stavo pensando come siano importanti e strettamente legate le virtù teologali. La fede, la speranza e la carità vivono in continuo dialogo tra di loro. Talvolta ci facciamo prendere dal pessimismo, e ci sembra di vedere solo il male che c'è nel mondo. Non dico che non ci sia, vorrei solo far presente (a me stessa, prima che agli altri) che c'è anche tanto bene, di cui spesso non ci accorgiamo nemmeno.

Quando mi accorgo che tendo alla lamentela, alle pretese, alle inutili rimostranze cerco di ricordare le antiche preghiere con cui si chiedeva di essere liberati "dalla guerra, dalle pestilenze, dalla carestia ...." oppure le difficili condizioni di vita di alcuni Paesi dove questi flagelli ancora imperversano. Così riprendo a ringraziare il Signore per i doni non meritati che mi fa e cerco di impegnarmi perché tutte le persone, i miei fratelli e le mie sorelle, possano vivere nella pace e nella prosperità come me.

Nella vita di tanti buoni e devoti cristiani vedo sconforto e quando sento troppe lamentele cerco di far presente che da sempre la barca di Pietro, la nostra Santa Chiesa viene scossa da onde di tempesta... ma Nostro Signore, proprio Lui e non un uomo qualsiasi, ha promesso il Suo indefettibile aiuto: "Le porte degli inferi non prevarranno!"

Quando vediamo situazioni che non vanno, preghiamo con fede, recitiamo il Santo Rosario e mettiamo impegno nella vita di ogni giorno, con le sue piccole e grandi sfide. Offriamo le nostre azioni, anche quelle più piccole, a Gesù vivo e presente tra di noi. Lasciamo che sia Lui ad accompagnare le nostre giornate: al lavoro, a casa, per le strade del mondo. Non dimentichiamo che Gesù cammina accanto a noi, non ci abbandona mai!

Ho imparato piccole preghiere che cerco di ripetere spesso "Signore Gesù, Figlio di Dio, abbi pietà di noi peccatori" e anche "Veni Sancte Spiritus, veni per Mariam!". Aiutano molto… soprattutto i poveri peccatori come me!

Uniti nella preghiera
Sursum corda
Habemus ad Dominum!

tua sorella
Maristella