Cordialiter, blog di spiritualità cristiana

I veri amici del popolo non sono né rivoluzionari, né novatori, ma tradizionalisti. (San Pio X, Lettera Apostolica “Notre charge apostolique”)

Visualizzazioni totali


Per contattarmi potete scrivere all'indirizzo: cordialiter@gmail.com
_______________________________
Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.

lunedì 10 luglio 2017

Ingratitudine


Alcune persone che mi avevano contattato tramite il blog si sono comportate in maniera ingrata e in certi casi hanno tradito la mia fiducia. Ma fortunatamente ci sono anche persone che si sono comportate in maniera fraterna nei miei confronti. A tal proposito pubblico un'e-mail di un gentile signore.  



Caro D.,
            sono certo che con i tuoi blog rendi un grande servizio a Nostro Signore Gesù Cristo, alla Chiesa e alla salute delle anime. Credo che tu abbia favorito molte conversioni, ravvivato tante fedi tiepide chiarendone e approfondendone le ragioni e aiutato non poche persone nel discernimento – quello vero – sulla propria vocazione: è per questo che i tuoi blog, a differenza di altri di tendenza tradizionale, sono durati sino ad oggi e spero dureranno per tutto il tempo stabilito dalla Provvidenza divina. I tradimenti e l’ingratitudine che hai subìto da parte di molti, come ben sai, sono la moneta con cui questo mondo ricambia la carità (lo ha già fatto e continua a farlo con Cristo stesso), ma allo stesso tempo ne certificano l’autenticità e ne aumentano il merito agli occhi di Dio. Perciò spero proprio che non ti scoraggi, e che data la loro modestia i miei piccoli contributi valgano per te più come sostegno morale che come aiuto materiale.

Sursum corda e a presto.

(Lettera firmata)


Caro fratello in Cristo, 
                                     ti ringrazio per le tue caritatevoli parole che mi incoraggiano a proseguire.

A dir la verità, non considero "piccoli" gli aiuti che mi hai inviato in questi anni (sei uno dei più generosi sostenitori del blog). Tra l'altro ho il "sospetto" che aiuti tante altre opere pie (seminari tradizionali, istituti religiosi, opere caritatevoli, eccetera), pertanto ti sono grato non solo per ciò che fai per me, ma anche per tutto ciò che fai in generale a favore della Tradizione o comunque per la maggior gloria di Dio.

Non dimentico nemmeno tutto ciò che hai fatto per X (senza il tuo aiuto sarebbe morta assiderata, in mezzo alla strada, in quel borgo tra le montagne) e per quelle due mie amiche che stavano a (...).

Francamente c'è da vergognarsi nel vedere come stanno riducendo l'Italia, stiamo diventando come la Grecia. So che dei vecchietti italiani rovistano vicino ai cassonetti di immondizia per trovare qualcosa da mangiare. Altri anziani non comprano più le medicine perché non hanno i soldi (nel 2015 c'è stato un forte aumento dei decessi). Ho l'impressione che il liberismo selvaggio stia fallendo come il comunismo in Unione Sovietica, visti i risultati disastrosi e la miseria diffusa.

In Italia è in corso una desertificazione industriale. Addirittura ci sono aziende che delocalizzano in... Svizzera o in Austria! È chiaro che se le aziende falliscono o delocalizzano, è ovvio che la disoccupazione giovanile continuerà ad essere elevata. Le politiche liberiste dettate dalle lobby dell'alta finanza stanno causando disastri, c'è bisogno di applicare la Dottrina Sociale della Chiesa Cattolica. Ma per fare ciò è necessaria la conversione dei popoli, cosa che attualmente non si vede all'orizzonte. Ma ho la speranza che presto possa accadere qualcosa che possa scuotere le coscienze e indurle a tornare a Cristo.

In Corde Matris,

Cordialiter