Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

lunedì 8 febbraio 2010

Mons. Mario Oliveri, un vescovo esemplare


Quando un vescovo è zelante, enormi sono i benefici che ne ricavano i fedeli della sua diocesi. Tra i membri della Conferenza Episcopale Italiana, Mons. Mario Oliveri, vescovo della diocesi di Albenga-Imperia, è uno dei prelati che suscita in me maggiore ammirazione per il suo esemplare zelo pastorale. Anche da un punto di vista dottrinale è dotato di grande saggezza. Inoltre sono rimasto molto edificato nel constatare il filiale ossequio con cui questo degnissimo successore degli Apostoli ha recepito le direttive del Motu Proprio “Summorum Pontificum” di Papa Benedetto XVI. Nella sua diocesi non solo non si registrano malumori tra i fedeli legati all'antica e venerabile forma liturgica, ma addirittura vengono accolti a braccia aperte coloro che amano la Messa tridentina, come i Francescani dell'Immacolata di Padre Manelli e i Benedettini dell'Immacolata di Padre Jehan de Belleville. E' stato interessante osservare che quando P. Jehan ha preso possesso della chiesa di Villatalla, c'erano alcuni preti e seminaristi in talare che hanno accolto con carità fraterna i monaci, e durante la Messa hanno dimostrato la loro preparazione e venerazione per l'antico rito. E' lo stesso Mons. Oliveri a dare il buon esempio al suo clero non disdegnando di celebrare pubblicamente secondo la liturgia tradizionale. Nell'ottobre 2008, in occasione delle professioni perpetue di alcune Suore Francescane dell'Immacolata ha celebrato un Pontificale al Trono nella forma straordinaria. Era dal 1970 che ciò non accadeva in Italia.