Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

lunedì 23 novembre 2009

La Comunione sulle mani e l'influenza suina


Quando assisto al Novus ordo Missæ, preferisco ricevere la Comunione direttamente sulla lingua per vari motivi. Uno di questi è che ricevendola sulle mani potrebbe rimanervi attaccato qualche frammento, col grave rischio che venga disperso e profanato. Domenica 22 novembre, sono andato in una parrocchia (non la mia), dove non sapevo che il parroco avesse deciso “motu proprio” di abolire la Comunione sulla lingua per evitare il contagio dell'influenza suina. Quando il parroco con sdegno ha detto che non avrebbe dato la Sacra Particola a coloro che non avessero presentato il palmo della mano, sono tornato a casa, ho preso l'auto e mi sono recato in un santuario dove ho potuto comunicarmi nel modo in cui preferisco. Reputo che l'accaduto sia un sopruso. Nessun parroco può abolire un diritto che è stato stabilito dalla Santa Sede. Nei prossimi giorni prenderò provvedimenti (vi terrò informati).

In realtà il rischio di morire con questa influenza è davvero remoto. Ci sono molte meno possibilità di morire rispetto persino alle classiche influenze stagionali. Dunque ogni allarmismo è ingiustificato. Se si volesse abolire la Comunione sulla lingua a causa dell'influenza suina, bisognerebbe abolirla stabilmente a causa delle influenze stagionali e delle altre malattie virali. Anzi, bisognerebbe vietare anche di andare a scuola, al lavoro, in chiesa e in qualsiasi luogo pubblico poiché il virus può essere trasmesso anche con un semplice starnuto, o anche solo parlando con una persona che non usa la mascherina. Del resto se il Papa sta continuando tranquillamente a distribuire la Comunione sulla lingua, significa che non c'è pericolo prossimo di morire.

Ciò che mi è capitato è assurdo. Basta con gli allarmismi! Se morirò a causa dell'influenza, non sarà certo per via della Comunione sulla lingua, visto che il virus può essere presente anche sulle mani.