Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché io possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle numerose e-mail dei lettori, puoi inviare un contributo libero. Per info: clicca qui.


Visualizzazioni totali

mercoledì 29 maggio 2013

Bergoglio, un Papa con la schiena dritta

Ho apprezzato moltissimo il fatto che Papa Francesco non ha ceduto alle pressioni di coloro che volevano il licenziamento di Mons. Guido Marini dall'incarico di Cerimoniere Pontificio (l'attuale Cerimoniere, cresciuto alla scuola del grande Cardinale Siri, è accusato di essere filo-tradizionale). Il Pontefice si è comportato da vero uomo, ossia da uomo con la schiena dritta che non si piega di fronte alle pressioni. Benedetta grazia di stato! 

Ogni persona subisce spesso la tentazione di cedere, per "quieto vivere", alle pressioni di coloro che vogliono spingerci a fare cose non buone, ma solo coloro che hanno una fede virile riescono a respingerle. Ancora di più apprezzo la decisione del Papa di tutelare i fedeli che desiderano usufruire del venerabile rito romano antico. Non siamo noi a provocare divisioni nella Chiesa, ma sono coloro che non vogliono accettare il motu proprio “Summorum Pontificum”. Non è colpa nostra se ci sono persone (non solo laiche) che si rattristano al pensiero che ci sono sempre più fedeli che si innamorano della Messa tridentina. Tutti coloro che ci detestano devono rassegnarsi: mezzo secolo di persecuzioni non ci hanno fermato, continueremo a tirare dritto!