Per contattarmi: cordialiter@gmail.com


Se il blog ti piace e desideri aiutarmi affinché possa dedicare il tempo necessario per continuare ad aggiornarlo ogni giorno e rispondere alle e-mail dei lettori, puoi inviarmi una libera donazione. Per info: clicca qui.

Visualizzazioni totali

mercoledì 25 gennaio 2023

Aderire al Magistero perenne della Chiesa non è fanatismo

Ripubblico uno stralcio di una lettera che mi ha scritto un ragazzo.

Chiedo scusa per l'impertinenza, c'è una parte di me che ti considera un fanatico, motivo per cui di solito non vedo ragioni per scriverti, però volevo chiederti una cosa. C'è una ragazza, molto bella, di una bellezza antica, ma a volte frivola, che non è quella che sento di amare (...). Io sento e ritengo che ella e sua sorella, meno intelligente di lei, siano adatte e portate per la vita consacrata (...). Potresti pregare per lei  per questo?


Carissimo, 
                il fanatismo è un male poiché conduce ad eccessi, essendo una visione esasperata della pratica religiosa.

Nel cristianesimo non bisogna confondere il fanatismo con la coerenza. Ad esempio se un cattolico è contrario all'aborto, all'adulterio, alla contraccezione, all'eutanasia, all'ideologia gender, e ad altre cose che si oppongono alla Legge Eterna di Dio, non è un fanatico, è solamente un cristiano coerente.

Per valutare se ciò che scrivo sul blog è frutto di fanatismo oppure no, bisognerebbe leggere diversi manuali di Teologia Morale scritti da autorevoli autori come Sant'Alfonso, Frassinetti, Jone, Piscetta, Mausbach, ma anche libri di ascetica come quelli scritti da Garrigou-Lagrange, Tanquerey e Royo Marin. Soprattutto bisognerebbe leggere il Magistero della Chiesa, penso ad esempio alle encicliche e alle trascrizioni delle allocuzioni e dei radiomessaggi del grande Papa Pio XII, di gloriosa e immortale memoria.

Se ciò che leggi sul blog è in linea con gli insegnamenti dei suddetti autori, allora non sono io ad essere un "fanatico", bensì sono i modernisti ad essere incoerenti. Il cristianesimo è una cosa seria. Se uno si professa seguace di Gesù Cristo e poi compie inaccettabili compromessi al ribasso con la mentalità mondana, si comporta da traditore. Chi tradisce la Dottrina Cattolica prima o poi dovrà rendere conto a Cristo Giudice.

Per quanto riguarda la tua amica pregherò volentieri per lei affinché lo Spirito Santo le faccia comprendere qual è lo stato di vita che ha designato per il suo bene. Non sappiamo se Dio desidera che questa ragazza diventi suora, oppure rimanga nubile nel mondo, oppure si sposi per formare una bella famiglia cristiana, però è certo che il Signore desidera la sua santificazione e la sua salvezza eterna. Qualunque sia lo stato di vita che Dio ha scelto per la tua amica, le auguro di cuore di riuscire a conseguire il supremo ed eterno traguardo nella Patria Celeste.

In Corde Matris,

Cordialiter

Cari lettori del blog, vi informo che ho aperto un canale su Telegram. Per trovarlo e iscrivervi vi basta aprire l'app sul vostro smartphon, poi premere sul simbolo della lente d'ingrandimento in alto a destra e scrivere "Cordialiter" sulla barra delle ricerche. Una volta entrati nel canale, se ci si vuole iscrivere per ricevere gli aggiornamenti, bisogna premere sul tasto "Unisciti" in basso.